cavolfiore viola

Cavolfiore viola: cucina varopinta

Sempre più spesso negli ultimi anni, stiamo assistendo ad un fenomeno particolare: tra le verdure che siamo soliti acquistare, spuntano anche quelle colorate. Come il cavolfiore viola.

Sembra infatti che in diverse regioni italiane siano state in certi casi riprese vecchie colture di lunga tradizione. Colture che hanno sin da subito trovato il parere favorevole di grandi chef di fama mondiale, che ancora una volta, non hanno potuto fare a meno che apprezzare le belle verdure italiane. E’ il caso del Violetto di Sicilia ad esempio, una specie molto coltivata nella Piana di Catania in molti orti e terreni agricoli. 

cavolfiore viola

Una pianta molto utilizzata in questa regione ma fino a qualche anno fa poco conosciuta al di fuori. Conosciamolo meglio.

 

 

 

 

 

 

 

Violetto di Sicilia: il colore dalle mille proprietà

 

A prima vista, diciamocelo pure, questa pianta può lasciare un po perplessi per chi non l’ha mai vista… Io stessa quando l’ho vista per la prima volta, mi sono chiesta quel colore viola pastello da dove venisse…ma era stata per caso dipinta? Insomma davvero strano come cavolo! Ma poi ho scoperto con qualche ricerca qua e là, le mille proprietà benefiche di questo ortaggio, dal colore tutto naturale.

Il cavolfiore viola, ovvero il “Violetto di Sicilia” è un incrocio tra un cavolo comune ed un broccolo ed è ricco di carotenoidi ed antociani, sostanze capaci di combattere i radicali liberi e le infiammazioni oltre ad altissime proprietà anticancerogene…e non solo! Sembra avere anche alte proprietà diuretiche e benefici per il sistema cardiovascolare. Insomma, una ricetta a base di cavolo viola è uno scrigno di benessere tutto da portare a tavola! E chi pensa al sapore…ebbene il cavolo viola è molto saporito! Vediamo insieme le ricette consigliate per questo favoloso ortaggio.

 

Cavolo Viola in cucina

Inutile dire che un cavolfiore viola in cucina è un vero e proprio spasso per chef e amanti della fantasia a tavola. Mille ricette colorate possono attenderci quando si parla di un ortaggio come questo. E possibile cucinarlo al forno, bollito e condito ma anche in molte ricette di pasta e vellutate. Immaginate la tavola a Natale con piatti  colorati da una pietanza come questa! Un vero spasso. Ma ora passiamo ad una ricetta veloce e semplice che ora vi mostrerò.  Quella a base di gnocchi e cavolfiore viola.

gnocchi con cavolfiore viola

Io mi sono divertita a cucinarlo cosi, ecco a voi la ricetta per 4 persone:

 

Gnocchi di patate con cavolfiore viola

 

Ingredienti: 

    • 1 cavolfiore viola di media grandezza
    • 1 kg di gnocchi
    • Parmiggiano grattugiato q.b., olio extravergine, 1 spicchio d’aglio.

 

Per prima cosa pulite e sciacquate le cime del cavolfiore ( se grande, prendetene metà). Adagiatele nella casseruola dove avrete nel frattempo fatto imbiondire un aglio con l’olio, salate e coprite per la cottura. Aggiungete  3 bicchieri di acqua per evitare che asciughino troppo.

Lasciate cuocere in questo modo le cime di cavolo aggiungendo acqua  ogni tanto per consentire ai cavoli di ammorbidirsi per bene. Le cime dovranno cuocere finchè non saranno diventate morbide, quasi una crema. Nel frattempo cuocete a parte gli gnocchi in abbondante acqua salata. Quando saranno saliti in superficie, raccoglieteli e passateli nel condimento di cavolfiore appendo cotto. Cospargete di abbondante parmiggiano reggiano, amalgamate lasciando la casseruola sulla piastra accesa ancora qualche istante. A piacere potrete aggiungere un pizzico di pepe.

Autore dell'articolo: FANTASTICA LA TUA CASA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.