PASTA FATTA IN CASA come farla, consigli pratici

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Buona la pasta fatta in casa vero? Piace innanzitutto perché sono buone le cose che ci prepariamo noi, e poi, se ci sono bimbi in casa ad aiutarci, diventa pure divertente! Se ci stiamo chiedendo quale farina occorre per prepararci della buona pasta fatta in casa, ebbene le farine chiare tipo “00” o “0” sono quelle tipicamente usate per la preparazione. 

Non occorrono troppi passaggi quando prepariamo la pasta fatta in casa sia ben chiaro,tuttavia vi diciamo subito che si devono osservare delle piccole regole (vanno severamente rispettate se non vogliamo rischiare di buttare via il nostro lavoro!). Perciò ciò che è bene conoscere è che potremo dire benissimo di considerare la nostra preparazione in due fasi. 

Pasta fatta in casa: Preparazione ed essiccazione

Ricordo ancora le regole che mi raccontava suor Nunzia, la mia comare di cresima e vicina di casa col suo convento. Diceva la farina va impastata con le uova e solo con quelle quando fai la pasta in casa!. Ricordiamo che la ricetta classica della pasta fatta in casa prevede la farina tipo 00 calcolando 100 gr di farina per ogni uovo. Si comincia a preparare la pasta prima aiutandosi con un mestolo di legno, poi con le mani. Una volta formato un bel panetto liscio, lo si avvolge in una pellicola o coperto con un panno umido nel mentre a panetti lisciamo col matterello gli altri pezzi. Poi si crea la pasta vera e propria, nei modi che più preferite.

Questi sono essiccatori di pasta secondo il metodo dell’asciugaura tradizionale.

 

 

Quando la pasta sarà preparata, ecco che avrà bisogno di passare alla cosiddetta fase di riposo: deve essere infatti  messa ad essiccare. Sappiate che i tempi si abbreviano di molto se utilizzerete un essiccatore anche perché il risultato sarà pure più professionale). Se decidete di acquistarlo perché volete diventare amanti della pasta fatta in casa e farvela spesso, vi diciamo subito che questo elettrodomestico è davvero facile da usare. Basterà disporre la pasta preparata sui differenti ripiani dello strumento settando la temperatura di essiccazione intorno a 40 °C e questo per un periodo di 12 24 ore.

 

 

Pasta fatta in casa: Consigli per evitare brutte riuscite  

  • Uno dei consigli che mi sento qui di darvi per primo, riguarda la preparazione di pasta ripiena. Quando prepariamo dei ravioli ad esempio di ricotta o spinaci dobbiamo fare attenzione a sgocciolare intanto gli spinaci bene bene e anche la ricotta. Insomma il nostro ripieno deve essere cremoso ma non acquoso! Se dimentichiamo questa accortezza, la sfoglia potrebbe davvero inumidirsi parecchio e dare un pessimo risultato finale.  

 

  • Attenzione a dove fate riposare il panetto dopo averlo impastato! Niente frigorifero se non volete che durante la stesa della pasta questa vi si buchi. 

 

  • Per una buona cottura. Di solito la pasta fresca ci gioca sempre brutti scherzi quando la tiriamo giu dal fuoco perché ci sembra cotta quando la assaggiamo ma spesso non lo è: meglio sentirla tra le dita, se ci sembra morbida ma al contempo consistente, allora è cotta. 

 

E se comprassi una macchina per fare la pasta?

E perchè no. Se siete tra quelli che amano la vita sana ma forse non hanno molto tempo per preparare da zero i prodotti per la propria dieta alimentare, ecco a voi delle belle e performanti soluzioni tutte da vivere. Vi presentiamo qui una macchina per fare la pasta completamente automatica, con Auto Pesatura e 4 Trafile per preparare fin da subito la pasta che volete con gli ingredienti che volete. Vi presentiamo Philips Macchina per la Pasta – Completamente Automatica con una tecnologia di pesatura automatica che pesa la farina e indica l’esatta quantità di liquido da aggiungere nella macchina.  I componenti sono facili da lavare in lavastoviglie e il tutto si presenta molto versatile: avrete 4 trafile per pasta che preparano spaghetti, penne, fettuccine o lasagne! Ma potrete scegliere per qualcosina in più anche la versione da 8 trafile per avere ancora più formati da sperimentare. Insomma dopo aver aggiunto gli ingredienti, voi dovete solo stare a guardare!

Ecco a voi la versione da 4 trafile e quella da 8

 

 

Oppure potremmo presentarvi un altro gigante delle macchine pastaie.

Ve la ricordate la cara e storica Pastamatic? Ecco a voi Simac 1582 Pastamatic 220 W, 7 trafile diverse, Display Digitale con  Accessori inclusi

 

Con Simac 1582 Pastamatic avrete una macchina con controllo digitale e molteplici funzioni preimpostate per portare in tavola ogni giorno pasta al Farro, riso, grano saraceno, quinoa e anche dolci;

Simac 1582 Pastamatic è semplice e veloce: inserisci gli ingredienti nel cestello e imposta il programma desiderato.  A tutto il resto ci pensa Pastamatic Simac! Grazie alle 7 trafile intercambiabili avrete modo di scegliere il formato di pasta che più preferite e il goco è fatto. Simac, una garanzia!

 

Conclusioni

Amici della pasta, eccoci giunti alle conclusioni. Lasciamo perdere cosa vorranno farci mettere nel piatto perchè effettivamente nell’ultimo periodo, è molto facile perdersi dietro mille ricette anche storpiate. Noi siamo quelli che amano le proprie tradizioni fatte di storia. Perciò amiamo la pasta. E ce la cuciniamo noi, anche partendo da zero. Anche partendo dalla pasta stessa, prma di arrivare al condimento.

 

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Autore dell'articolo: FANTASTICA LA TUA CASA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *