Acquario: cosa c’è da sapere

Quanti di noi hanno un’ acquario in casa e quanti di noi sono rimasti affascinati dall’acquario dell’amica e vorrebbero possederne uno?

Tanto per cominciare, è una buona percentuale quella che vede gli italiani avere un acquario a casa perchè dalle statistiche, i pesci sono tra gli animali domestici che riscuotono un certo successo dopo i cani e i gatti. Il motivo non è difficile da capire: i pesci a differenza di altri animali non richiedono le stesse attenzioni se non in termini di mantenimento dell’acquario ovviamente. Ma sopratutto non disturbano il vicino e questo diciamocelo chiaramente per molti significa tanto.acquario cosa sapere

Tuttavia, per chi non ha posseduto mai un acquario, è bene che sappia che ciò non vuol dire che basta un acquario con dei pesci dentro e un po di acqua per avere degli animali a casa e goderseli indisturbati senza fare più nulla. Ci vuole innanzitutto un minimo di conoscenza base che è quella per cui si comprende come funziona e di cosa ha bisogno un acquario e ovviamente i suoi abitanti.

 

L’ACQUARIO A CASA: REGOLE BASE

La prima cosa da fare se si opta di allestire un acquario, è decidere che tipo di acquario si vuole e cioè se di acqua dolce o marina ( ma quest’ultimo è sconsigliato ovviamente a chi inizia da zero con l’argomento e comunque è piuttosto molto più costoso di quello di acqua dolce).

Si dovrà decidere poi il posto della casa che meglio ospiterà questo piccolo mondo acquatico che poi sarà anche il più bell’angolo della nostra casa, quello che ci renderà orgogliosi del nostro lavoro e della nostra passione. Si perchè non è bello considerarlo un complemento di arredo e nemmeno una vetrina da guardare ma quel piccolo spazio in cui abita un universo diverso dal nostro che possiamo ammirare con rispetto e perchè no, anche con meraviglia.

Se avete pensato di allestire un acquario nella vostra casa, sappiate in ogni caso che sono molte le considerazioni da fare in anticipo prima di tuffarvi nel mondo dell’acquariologia. Prima di tutto vi sarà utile cominciare a leggere guide ( qui ve ne consigliamo una) e studiare il ciclo dell’azoto per mezzo del quale è possibile la vita e l’equilibrio dell’ambiente acquatico e lo dovrete fare senza se e senza ma, se vorrete capire come gestire il vostro acquario nel migliore dei modi e senza stressare le creature che lo abitano.

Dovrete sapere che sono molte le cose di cui avrete bisogno già dal suo allestimento, a cominciare dalla vasca e dagli accessori. Il libro qui proposto ad esempio può essere di aiuto a chi vuole per la prima volta allestire una vasca d’acqua dolce: come scegliere l’acquario, come allestirlo, a cosa serve il filtro, come avere pesci e piante sane, ecc.

 

L’ALLESTIMENTO DELL’ACQUARIO

MANGIATOIA AUTOMATICA

Siete pronti quindi a iniziare quest’avventura e ora volete metterla in pratica: dunque, avrete bisogno di scegliere il posto della casa che sia più adatto: il soggiorno, il salone o pure lo studio, sono i più candidati di solito a questa idea.

Se avrete optato dunque per l’acquario di acqua dolce, e lo ripetiamo, per chi è agli inizi è la migliore soluzione anche perchè necessita di meno spazio rispetto a quello marino e ha qualche pretesa in meno, partiamo dunque dall’acquisto della vasca che per carità meglio acquistarla di una capienza minima di 60 lt e non troppo piccola.

Scegliere piante, accessori, materiali per il fondo e poi gli elementi per il filtraggio dell’acqua, che a loro volta necessiteranno di pompa apposita allo scopo. In questo il negoziante acquariofilo potrà ben consigliarvi e anche togliervi ogni dubbio sul funzionamento del filtro che può essere interno o esterno all’acquario.

Poi vi sono i pesci, e anche qui vi sono razze un pò più per così dire alla portata di tutti e pesci un pò più «complicati». Anche in questo caso chiedete al negoziante, saprà consigliarvi nel migliore dei modi. Non dimenticate di non sovrappopolare l’acquario perchè più abitanti significano anche più materiali di scarto e quindi si rischia il collasso del sistema perchè non sufficientemente equilibrato.

 

E SE INIZIO CON I PESCI ROSSI?

A meno che non abbiate optato per pesci rossi, i pesci di acqua dolce solitamente vivono a temperatura superiori ai 20 C°e questo significa che dovrete comprare ovviamente anche un regolatore di temperatura che scalda l’acqua e la mantiene costante. In commercio ne troverete diversi e potrete scegliere quale di essi desiderate per il vostro acquario ma non dimenticatelo, è parte fondamentale del suo allestimento come lo sono le piante e l’apparato filtro necessari per l’equilibrio del sistema.

Ritornando al discorso dei pesci rossi, sappiate che un acquario non è proprio l’ambiente ideale per queste creature, abitanti di acqua fredda i quali sono meglio allevati nei laghetti dove c’è più spazio e ambiente naturale che in un acquario. Tuttavia se volete iniziare la vostra avventura con questo tipo di pesci, sappiate che sono molto resistenti ma hanno bisogno anche loro di tutte le cure necessarie per una vita sana in acquario ( resistenti non vuol dire che li rimanete lì e gli cambiate l’acqua ogni 6 mesi!).

Altro aspetto da tenere conto in tal caso, è la presenza delle piante, la maggior parte delle quali finisce pasto per i pesci rossi onnivori e appassionati di vegetali! quindi sappiate che la maggior parte delle piante non è adatta ai pesci rossi…scompare in qualche mese!!!! e qui ritorna utile il discorso del laghetto dove d’estate le ninfee non vengono assalite come lo sarebbero altre piante di acquario…

Un altro fattore da tenere in considerazione è l’esposizione. Va bene luminosa ma considerate che non debba essere eccessivamente esposta al sole o comunque ad una luce intensa: favorirebbe la crescita di alghe e stresserebbe i pesci d’estate. Insomma le nozioni base sono queste ma non esitate a informarvi bene su siti specifici di acquariologia per sapere tutti i segreti per farvi il vostro acquario di successo! qui FANTASTICALATUACASA come sempre può darvi qualche suggerimento sui prodotti da acquistare più recensiti del momento e sopratutto più apprezzati, come per esempio questi acquario già completo.

L’acquario qui presentato è completo di lampada Neon, riscaldatore, portafiltro biologico 3 stadi freelife, materiale filtrante cilindretti siporax e lana di perlo. Arriva completo, e sopratutto perfettamente imballato e integro. Ottimo rapporto qualità – prezzo!

PER INFO E ACQUISTO CLICCA SULL’IMMAGINE acquario accessoriato completo milo 80×30 93litri

 

 

Autore dell'articolo: FANTASTICA LA TUA CASA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.